RICHIEDI INFORMAZIONI

 

19/04/2018

Location e abiti da sposa: come festeggiano le nozze(alcuni) vip, da Brangelina ai reali d'Inghilterra

Location  e abiti da sposa: come festeggiano le nozze(alcuni) vip, da Brangelina ai reali d'Inghilterra

Anche le star e i reali si sposano, ma mentre i primi hanno maggior facoltà di scelta per location e invitati, i secondi sono legati al protocollo che li obbliga ad una “ricca solennità”. Eppure dalle loro scelte si può prendere spunto e farsi ispirare nel momento in cui si organizza il proprio matrimonio. Leggiamo come si sono comportati alcuni vip negli ultimi anni.

Location e abito da sposa per le nozze private di Angelina Jolie e Brad Pitt

Il matrimonio di Angelina Jolie e Brad Pitt si è tenuto nel loro castello in Francia, in pieno agosto 2013. La coppia ha scelto di acquistare castello e terreno circostante, lo Château de Miraval, una secentesca residenza fortificata con una gigantesca pineta, l’uliveto e trenta ettari di vigna per produrre dell’ottimo vino, nelle vicinanze del primo villaggio bio, avendo in progetto di dedicarsi alla terra e alla natura in modo ecologico e sostenibile. Gli invitati alla cerimonia? Soltanto i 6 figli, la coppia proveniva già da precedenti matrimoni, e hanno optato per un profilo basso.

L’abito da sposa?

Apparentemente semplice, è una creazione di Atelier Versace, ricamato dal maestro sarto della maison Luigi Massi. Ma il lato posteriore, velo compreso, è completamente personalizzato, con disegni originali dei figli della coppia: per suggellare un matrimonio, niente di meglio della famiglia. Parenti e amici? Avvertiti, in seguito si sono accontentati delle foto! In ogni caso, il matrimonio all’aperto è sicuramente una scelta perfetta per regalarsi un sogno e offrire ai propri ospiti una giornata all’insegna della libertà e della natura.

Il matrimonio del secolo: William e Kate, location e abito da sposa



Location del matrimonio


Un matrimonio reale secondo i crismi della tradizione britannica. I due innamorati si sono si sono sposati nella Cattedrale di Westminster, con 2 mila persone presenti, tra cui spiccavano dignitari, politici, teste coronate e amici vip degli sposi.


Primo abito e…


L’abito di Kate? Il sogno di molte spose! Anzi, i due abiti! Perché la sposa ha scelto un abito istituzionale per il matrimonio ed un secondo abito sicuramente più comodo per il ricevimento. Anche i reali ballano! Entrambi realizzati dalle mani esperte di Sarah Burton, direttore creativo di Alexander McQueen. Il primo abito è tradizionale e importante, come si addice ad una futura regina: satin e gazar di seta, con applicazioni in pizzo a doppiare l’intero abito. Il pizzo è stato realizzato dalle ricamatrici della Royal School of Needlework di Londra(ma anche in Italia abbiamo una lunga tradizione di ricamatrici!). Il corpetto è in satin avorio stretto sui fianchi e annodato in vita, chiuso da 58 bottoni sulla schiena in gazar e organza, il pizzo ricopre come un velo anche spalle, braccia e schiena.

… secondo abito
Due ricevimenti per i reali ma sempre a Buckingham Palace: il primo, formale, con 600 invitati organizzato dalla Regina; il secondo, affidato al Principe Carlo, è stato una cena più intima e si è concluso con una festa per stemperare la tensione della giornata, stile discoteca con tanto di DJ e cocktail bar.
Il secondo abito indossata da Kate era in seta, con una scollatura a V più marcata, una cintura di diamanti, nessuno strascico. In aggiunta, la sposa ha completato l'abito con un coprispalle in pelliccia.
L’idea di una prima festa più formale e di una seconda serata da trascorrere ballando e rilassandosi è un’ottima idea per chi vuole ottemperare ai “doveri” familiari ma anche festeggiare in libertà come si addice ai più giovani-e non solo!


Keira Knightley e James Righton, matrimonio stile easy chic



Dopo un anno di fidanzamento, la giovane attrice e il cantante rock hanno deciso di convolare a nozze, e lo hanno fatto seguendo 2 criteri: semplicità e stile.


Location del matrimonio



La cerimonia si è svolta in un piccolo comune della Provenza, ed il ricevimento nel vigneto del casale di famiglia, alla presenza di una decina di invitati, tra amici e parenti. La cerimonia è stata molto informale, con alcuni invitati “in infradito”, ma anche la sposa ha sfoggiato una mise semplice e sbarazzina.


Abito da sposa


Una coroncina tra i capelli stile figlia dei fiori, un abito (Chanel, probabilmente riciclato!) senza spalline con corpetto e gonna plissettata color cipria e ai piedi niente tacchi - ebbene sì - ha sfoggiato delle ballerine, dello stesso colore del vestito. Sicuramente non tradizionale, l’attrice 28enne ha organizzato un matrimonio low cost, in poco tempo, usufruendo del casale di famiglia in Provenza e riciclando l’abito già usato durante una premiazione ai Bafta. Lo stile c’è tutto, Keira ha provveduto lei stessa ad allestire con fiori e ghirlande l’area deputata ad accogliere il pranzo nuziale -self-service -, ha scelto il vino… e questo basta, per rendere una giornata davvero speciale. Ancora una volta, le location all’aperto conquistano i cuori delle star.


L’articolo ti è piaciuto?
Seguici su Facebook e trova tante idee creative per le tue nozze sulle nostre bacheche Pinterest!
Cerchi una location per le tue nozze a Napoli? Contattaci